Centro specializzato

Immagine01Il Centro è l'unione di Specialisti Chirurghi e Fisioterapisti uniti da passione e da competenze nella patologia della mano.

Leggi

Link Utili

LinkIn questa sezione abbiamo raccolto una serie di indirizzi web per approfondire l'argomento.

Leggi

Ambulatorio Online

Immagine01Per informazioni, chiarimenti o appuntamenti compilare il modulo collegato, risposta garantita entro 24/48 ore.

Leggi

Morbo di Dupuytren

In cosa consiste il Morbo di Dupuytren?

È un ispessimento della fascia palmare della mano che può causare la flessione rigida di una o più dita. Le cause sono sconosciute ma pare esistere una certa predisposizione genetica. Tale patologia prende il nome dal Barone che per primo la descrisse. Chi ne e' affetto ha tra i suoi avi popolazioni venute dal nord europa. Non a caso si tratta di una patologia della mano molto più presente tra le popolazioni dei paesi scandinavi e del Regno Unito.

Consiste in una vera e propria degenerazione della fascia palmare della mano. Essa si manifesta all’inizio con un nodulo di piccole dimensioni ed in una corda che tende a piegare il dito quando la malattia è in uno stadio più avanzato.
L’evoluzione può essere lenta e l’intervento risulta necessario per migliorare l’utilizzo della mano; in particolare quando il dito flesso rende difficoltosi i movimenti di tutto il resto della mano.

Il test del tavolino

Si tratta di un test eseguito per individuare il paziente che necessita dell’intervento chirurgico. Il paziente deve tentare di poggiare tutto il palmo della mano sul tavolino. Se riesce ad eseguire il movimento richiesto, allora non è necessario (per il momento) procedere con l’intervento chirurgico.

Trattamento del Morbo di Dupuytren

Il trattamento è chirurgico e consiste nella rimozione della fibrosi o nella sua digestione enzimatica tramite l’utilizzo di prodotti specifici. L’intervento chirurgico è eseguito allo scopo di asportare tessuto patologico in modo tale da permettere la distensione delle dita. E’ importante ricordare che l’intervento è preso in considerazione in caso di compromissione dei movimenti della mano.

Con l’intervento viene rimossa la corda fibrosa che porta le dita a piegarsi. Vi sono casi in cui si sostituisce anche la cute coinvolta dal morbo sostituendola con altra presa da altra sede.
L’intervento viene eseguito in day hospital e il periodo post-operatorio prevede l’utilizzo di tutori e di 1 o più cicli di fisioterapia. Inoltre è possibile che, pur avendo eseguito l’intervento, la malattia si ripresenti dopo un lasso di tempo che varia da alcuni mesi a molti anni.  Come in altri casi, si opterà per l’anestesia del solo braccio eseguendo l’intervento in Day Hospital.

Anestesia, ricovero e riabilitazione

In genere, si procede con un’anestesia loco regionale o locale. E’ sufficiente un ricovero di circa due giorni seguito da un mese circa da dedicare alla riabilitazione.
Per ottenere migliori risultati, il paziente si dovrà sottoporre ad alcune medicazioni ed a sedute di fisioterapia. E’ importante ricordare che dovranno essere utilizzati dei tutori specifici.

Letto 3373 volte